Tu chiamala se vuoi, La Città dell’Acqua.

Acqua. Energia dirompente e calma sempre nuova.

Treviso è la Città dell’Acqua, avvolta da canali e attraversata dal fiume di risorgiva più lungo d’Italia: il Sile.
Quasi 95 km di acque che attraversano 11 comuni tra Padova, Treviso e Venezia.
Paesaggi senza tempo, natura densa, colori pieni.
La città è magnetica, un abbraccio per i residenti, un paradiso all’improvviso per i turisti.
E il segreto sta proprio lì, nell’acqua. Un elemento che riempie Treviso, silenziosamente, e la rende magica. Un sistema di canali turchesi e placidi, i “cagnani”, che appaiono dietro ogni angolo.

Ricchezza vera, quella dell’acqua buona. Fresca, pulita, a portata di mano, a portata di tutti.
Ai canali infatti si aggiungono le numerosissime fontane del centro e della periferia.

All’acqua vengono molto spesso associate “parole buone”: protezione, conservazione, rispetto vita…ma ci prendiamo poi la responsabilità di agire per questi valori?
Cosa siamo disposti a fare per proteggere questa risorsa, per celebrare il suo mistero e la sua purezza?

L’acqua è. Non ha confini, se non quelli che proviamo a metterle noi (sempre e solo “per un po’…). Ce la portiamo dentro, la troviamo ovunque, quando piangiamo, ridiamo, nasciamo…lei c’è.
Ci collega e ci tiene in vita. Ogni Italiano ne usa circa 245 litri al giorno. Il 70% del peso di un bimbo è acqua. Il 70% della superficie terrestre è acqua.

L’acqua porta in sé un mistero profondo.
Abbiamo ancora molto da scoprire.
Iniziamo dandole tutto il valore che possiamo.
Treviso è il luogo giusto da cui partire.
Rocking un buon amico con cui iniziare questo viaggio.

Stay tuned.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *